Esempio di recensione globale di eToro per gli affiliati

Example Review

Di seguito riportiamo informazioni su eToro e sui numerosi prodotti e servizi disponibili sulla piattaforma. Questi punti sono utilizzabili come riferimento per la stesura di una recensione. Si noti che quanto segue è esclusivamente a titolo di esempio, motivo per cui si consiglia di astenersi dal riprodurre integralmente qualsivoglia sezione del presente documento.

I contenuti qui riportati non sono destinati ai residenti negli Stati Uniti, e il documento non è stato redatto da eToro USA LLC, eToro USA Securities o da un’affiliata statunitense. Per promuovere eToro negli Stati Uniti, contattare il proprio affiliate manager o Nimrod Burla.

Informazioni su eToro

eToro è uno dei principali network di social trading al mondo, vanta oltre 30 milioni di utenti registrati e una miriade di strumenti innovativi per il trading e l’investimento. Sin dalla sua fondazione nel 2007, eToro si è affermato come leader nella rivoluzione fintech a livello internazionale.

La piattaforma di eToro consente a più di 30 milioni di utenti, in oltre 140 Paesi del mondo, di accedere a oltre 3.000 strumenti finanziari. Grazie alle sue funzionalità all’avanguardia, a un’interfaccia intuitiva e a prodotti esclusivi, eToro ha dato vita a una community di trading collaborativa in cui gli utenti si scambiano pareri, apprendono l’uno dall’altro e fanno leva sui successi altrui per migliorarsi.

La piattaforma multi-asset si fregia di un’esaustiva gamma di materiali didattici, che ne fanno un punto di riferimento imprescindibile sia per gli investitori alle prime armi che per quelli di lungo corso.

Il know-how della community e l’eterogeneità delle soluzioni e degli strumenti di trading la rendono una piattaforma in cui ogni trader e investitore può servirsi di funzionalità esclusive per ottimizzare la propria attività.

Un mondo di opportunità di trading

Su eToro, gli utenti possono iniziare a fare trading dopo aver completato un semplice percorso di onboarding, a fronte di un deposito minimo iniziale di soli 50 $: l’accesso ai mercati non è mai stato così semplice. L’offerta di eToro è diversificata e comprende azioni, criptovalute, forex (CFD), materie prime (CFD), indici (CFD), commodity, ETF e Smart Portfolios, oltre al cosiddetto copy trading.

Azioni
eToro offre un vasto assortimento di oltre 3.000 titoli azionari di 20 Borse mondiali. Su eToro è possibile fare trading su azioni come asset sottostante, CFD ed ETF.

  • È possibile acquistare frazioni di azioni, permettendo agli investitori di negoziare titoli costosi a prezzi ridotti.
  • Quando si acquistano azioni su eToro aprendo una posizione BUY (long) non a leva, si investe sostanzialmente nell’asset sottostante, e i dividendi vengono corrisposti in proporzione al numero di azioni detenute.
  • Le posizioni a leva e quelle short (SELL) vengono eseguite come CFD.
  • Accesso gratuito alle analisi azionarie a cura degli esperti di TipRanks.

0% di commissioni sulle azioni reali

Gli investimenti azionari su eToro sono esenti da commissioni, agevolando l’apertura di posizioni sui principali titoli internazionali come mai prima d’ora. Inoltre, non sono previsti limiti alle operazioni senza commissioni, e gli investitori hanno la possibilità di acquistare azioni frazionate.

  • Zero commissioni significa che non viene applicato alcun costo supplementare dal broker/dealer quando si fa trading sui titoli azionari.
  • eToro si fa carico anche dell’imposta di bollo e di quella sulle transazioni finanziarie per conto dei clienti, ove applicabili, con un risparmio aggiuntivo dello 0,5% nel Regno Unito, dell’1% in Irlanda, dello 0,3% in Francia e dello 0,1% in Italia.

Nota bene: 

  • La commissione zero si applica a tutti i titoli disponibili sulla piattaforma eToro per gli investimenti in posizioni azionarie BUY non a leva.
  • La commissione zero non si applica ai CFD azionari.
  • Potrebbero essere applicati costi aggiuntivi. Per ulteriori informazioni sulle commissioni, clicca qui.

Il tuo capitale è esposto a rischi. Si applicano altri costi. Per ulteriori informazioni, visita etoro.com/it/trading/fees.

Forex
Il trading valutario su eToro consente di acquistare e vendere 49 coppie di valute internazionali. La piattaforma intuitiva e facile da usare, le commissioni competitive, e la disponibilità di tutorial e strumenti di trading fanno di eToro l’exchange ideale per il trading sul forex.

 

  • Commissioni competitive.
  • Efficienti strumenti di trading e di gestione del rischio, tra cui lo stop-loss.
  • Fatti ispirare e discuti con la community di eToro. Puoi anche seguire o copiare i trader forex più esperti.
  • Acquista o vendi valute, con o senza leva, mediante i CFD.

Materie prime
La piattaforma di eToro consente a trader e investitori di negoziare 26 materie prime sotto forma di CFD, tra cui oro, argento, gas naturale, petrolio e molte altre.

  • Sono disponibili diverse opzioni di leva finanziaria, a seconda dell’asset sottostante.
  • Ricevi aggiornamenti attraverso il feed di notizie di eToro e i topic della community.
  • eToro propone anche alcuni ETF che tracciano le materie prime, nonché i titoli di diverse aziende produttrici di commodity.

 

Indici

eToro dispone di 20 alternative per il trading sui principali indici di Stati Uniti, Europa e Asia.

  • Acquista o vendi indici mediante i CFD, con o senza leva finanziaria.
  • Fai trading e investi nei principali mercati locali e internazionali.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77% degli account di investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Occorre valutare se si comprendono le modalità di funzionamento dei CFD e se ci si può permettere di sostenere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.

 

eToro Crypto

L’offerta di eToro include oltre 40 delle principali criptovalute, più di 14 crypto-cross e strumenti innovativi non disponibili altrove. eToro Crypto offre una soluzione a 360 gradi per le criptovalute: una piattaforma di trading, un wallet e un exchange, garantiti da un leader regolamentato del settore fintech di cui potersi fidare ciecamente.

  • È possibile aprire una posizione sulle criptovalute con soli 10 $.
  • Si può fare trading di criptovalute attraverso una serie di CryptoPortfolios, la cui gestione è affidata al Comitato di Investimento di eToro.
  • È possibile copiare i numerosi Popular Investor che operano sulle criptovalute.

Criptovalute reali e sotto forma di CFD

Quando si aprono posizioni long (BUY) non a leva (si tengano sempre presenti i rischi associati alla leva finanziaria, che può amplificare sia gli utili che le perdite) su una criptovaluta su eToro, quest’ultima viene acquistata e detenuta da eToro per conto dell’utente. Le posizioni short (SELL) e a leva aperte sulle criptovalute su eToro vengono eseguite mediante CFD (si ricorda che i CFD sulle criptovalute non sono disponibili nel Regno Unito).

Inoltre, eToro consente di fare trading su oltre 60 asset correlati alle criptovalute. Ciò significa che gli utenti possono negoziare due diverse tipologie di criptovalute in rapporto reciproco. Per impostazione predefinita, il dollaro USA è la valuta fiat di riferimento per tutte le criptovalute disponibili per il trading.

Disclaimer AU: eToro AUS Capital Ltd ACN 612 791 803 AFSL 491139. eToro offre sia cripto-asset reali che quelli sotto forma di Derivati OTC. I cripto-asset reali non sono regolamentati e sono fortemente speculativi. Non essendo regolamentati, non sono previste tutele per i consumatori. Il tuo capitale è esposto a rischi. Le posizioni a leva e quelle short sono Derivati OTC, ovvero prodotti finanziari regolamentati. I Derivati OTC prevedono l’utilizzo della leva e sono ritenuti strumenti rischiosi e speculativi. Non sono indicati per tutti gli investitori. Il capitale è esposto a rischi. Si vedano PDS e TMD.

Gli investimenti in cripto-asset sono particolarmente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi UE. Non sono previste tutele per i consumatori. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.

I cripto-asset sono particolarmente volatili e non regolamentati nel Regno Unito. Non sono previste tutele per i consumatori. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.

Smart Portfolios

Gli Smart Portfolios sono portafogli di investimento innovativi e a lungo termine, ideati e ricalibrati periodicamente dagli analisti di eToro in funzione di un determinato tema. Gli Smart Portfolios sono basati su specifiche strategie di investimento e rappresentano una soluzione pratica e diversificata per avere accesso ai principali trend di mercato che caratterizzano il mondo odierno, senza essere soggetti a commissioni di gestione del portafoglio. Sono disponibili 70 Smart Portfolios, che si articolano in tre diverse tipologie:

  1. Top Trader Smart Portfolios: costituiti dai trader di maggior successo su eToro, secondo una strategia predefinita.
  2. Market Smart Portfolios: raggruppano una variegata selezione di strumenti, secondo un tema predefinito.
  3. Partner Smart Portfolios, creati dai nostri partner. Tra gli esempi si annoverano: TipRanks, una società di software per analisi azionarie, WeSave, un robo-advisor francese, e Meitav Dash, una società di investimenti valutata miliardi di dollari.

Disclaimer Australia:

eToro AUS Capital Limited ACN 612 791 803 AFSL 491139. Gli Smart Portfolios non sono exchange-traded fund o hedge fund, e non sono calibrati su obiettivi specifici o sulla situazione e sulle esigenze finanziarie dell’utente. Il tuo capitale è esposto a rischi. Si vedano PDS e TMD.

 

Disclaimer Regno Unito e UE: 

Il Copy Trading non costituisce consulenza in materia di investimenti. Il valore dei tuoi investimenti può aumentare o diminuire. Il tuo capitale è esposto a rischi.

 

Molto più che semplici strumenti

Social Trading

eToro è stato il pioniere del social trading sin dal 2010 ed è oggi una delle più grandi community di social trading al mondo. eToro consente a oltre 30 milioni di utenti in tutto il pianeta di interagire, condividere opinioni, conoscenze e idee sui mercati finanziari sul suo feed.

CopyTrader™

CopyTrading è un’innovativa funzionalità di social trading introdotta da eToro nel 2010. Offre valore aggiunto a qualsiasi profilo di trader, spaziando dalla facilità di scambio e accesso alle informazioni, alla possibilità di copiare gli altri trader, fino all’opportunità di aderire al Programma Popular Investor per ricevere compensi mensili quando si viene copiati.

  • Gli utenti possono copiare automaticamente i trader di maggior successo.
  • È anche possibile copiare più trader contemporaneamente.
  • È consentito interrompere la copia, sospenderla e aggiungere o rimuovere fondi in qualsiasi momento.

Disclaimer Australia: eToro AUS Capital Limited ACN 612 791 803 AFSL 491139. Social trading. eToro non si fa garante o promotore di alcuno degli account di trading che i clienti possono decidere di copiare o seguire. Gli asset sono detenuti a titolo personale. Il capitale è esposto a rischi. Si vedano PDS e TMD.

Programma Popular Investor

Il Programma Popular Investor consente ai trader di sviluppare una propria attività di investimento e guadagnare annualmente una commissione fino all’1,5% di Assets Under Management (AUM).

  • I trader devono essere ammessi al programma Popular Investor. I prerequisiti per l’ammissione sono: svolgere un’attività di trading responsabile, punteggi di rischio bassi, oltre a un’esperienza minima comprovata in materia di investimenti.
  • eToro fornisce strumenti e assistenza per aiutare i Popular Investor a far aumentare il rispettivo AUM e, di riflesso, gli introiti realizzati, che sono massimizzati in virtù della visibilità data loro sulla piattaforma, nei post del blog e mediante altre campagne promozionali.

Il Copy Trading non costituisce consulenza in materia di investimenti. Il valore dei tuoi investimenti può aumentare o diminuire. Il tuo capitale è esposto a rischi.

Conto virtuale eToro da 100.000 $

Gli utenti di eToro possono esercitarsi nel trading ed esplorare la piattaforma gratuitamente, mediante un account virtuale del valore di 100.000 $.

  • Segui in tempo reale i trend di ogni prodotto finanziario con strumenti avanzati di analisi.
  • Testa diversi livelli di rischio, applicando leva, stop-loss e take-profit.
  • Interagisci con i migliori trader del mondo e copia i loro portafogli.
  • Prova i portafogli tematici preassemblati di eToro.

eToro è una piattaforma di investimento multi-asset. Il valore dei tuoi investimenti può aumentare o diminuire. Il tuo capitale è esposto a rischi.

Aggiornamenti per gli utenti

eToro ritiene che la conoscenza sia potere, e che maggiore è la consapevolezza degli utenti, più proficua sarà la loro attività di trading. Ecco perché la piattaforma si impegna a formare e informare gli utenti in materia di mercati finanziari, attraverso post quotidiani sul blog, aggiornamenti giornalieri dai mercati, notifiche, post sui social media e altro ancora.

Feed di notizie di eToro

Il news feed di eToro è una sezione social di notizie personalizzate, che integra aspetti dell’ecosistema dei social media e dei mercati. Aiuta gli utenti ad avere il polso della situazione, seguendo gli eventi finanziari e l’attività dei trader preferiti, a interagire con i membri della community di eToro, ad avviare discussioni e molto altro.

  • Analogamente ad altri social network, gli utenti possono pubblicare aggiornamenti, taggare strumenti o persone, condividere post nel proprio feed, commentare i post degli altri e creare nel tempo un feed personalizzato sui propri interessi di trading e investimento.
  • Gli utenti ricevono notifiche quando un trader che stanno copiando crea un nuovo post, quando un asset aggiunto alla watchlist diventa volatile, o in occasione di molti altri eventi rilevanti. Le notifiche sono visualizzabili sulla piattaforma web e in formato push direttamente sul dispositivo mobile.

Academy di eToro

L’Academy di eToro fornisce tutte le risorse necessarie per capire come conseguire risultati nel trading e negli investimenti, senza troppe preoccupazioni. È possibile trovare video per principianti ed esperti su tutti i tipi di asset finanziari e argomenti di investimento, nonché corsi di base in formato “campo estivo”! Non mancano poi podcast, video esplicativi e guide per acquisire familiarità con tutto ciò che c’è da sapere su qualsiasi argomento di mercato.

Informazioni di base su eToro

Numero di trader: oltre 30 milioni

Lingue disponibili: 19

Broker regolamentato dalle seguenti agenzie: FCA (Regno Unito), ASIC (Australia), CySEC (Cipro), GFSC (Gibilterra)

Limitazioni alla leva finanziaria per i clienti ESMA: 

30:1 per le coppie di valute major (come EUR/USD)

20:1 per coppie di valute non major (come EUR/NZD), oro e indici major

10:1 per le materie prime, ad eccezione dell’oro e degli indici azionari non major

5:1 per singoli titoli e altri valori di riferimento

2:1 per le criptovalute

È opportuno essere consapevoli dei rischi associati alla leva finanziaria, che può amplificare sia gli utili che le perdite.

Limitazioni alla leva finanziaria per i clienti ASIC:

Fino a 20:1 per strumenti selezionati

È opportuno essere consapevoli dei rischi associati alla leva finanziaria, che può amplificare sia gli utili che le perdite.

Numero totale di asset: oltre 3.000 

Numero di asset per categoria: oltre 20 indici, più di 49 valute, oltre 3.000 azioni, più di 25 commodity, oltre 315 ETF, più di 70 criptovalute

Importo minimo del deposito iniziale: 50 US $ (importo minimo del deposito iniziale per Paese)

Importo minimo prelevabile: 30 US $

Commissione di prelievo: 5 $

Opzioni di deposito e prelievo: carte di credito/debito, Paypal, Neteller, Rapid Transfer, Ideal, Klarna/Sofort Banking, bonifico bancario, Online Banking-Trustly, POLi, Przelewy24, Payoneer, SKRILL.

 

Glossario di trading

 

Annual General Meeting (AGM): seduta annuale in cui i membri di un’organizzazione si riuniscono per discutere e votare su questioni fondamentali. Le società quotate in Borsa tengono annualmente assemblee generali per gli azionisti.

 

Arbitraggio: procedura di acquisto e vendita simultanea di un asset da piattaforme, exchange o luoghi diversi, al fine di trarre profitto dalla differenza di prezzo.

 

Ask: il prezzo più basso al quale un venditore cede un titolo in un dato momento.

 

Averaging down: strategia di investimento adottata da un azionista che compra ulteriori azioni, di un investimento già in atto, dopo che il prezzo è calato. Il secondo acquisto si tradurrà in una diminuzione del prezzo medio al quale l’investitore ha acquisito il titolo.

 

Averaging up: strategia di investimento adottata da un azionista che compra ulteriori azioni, di un investimento già in atto, dopo che il prezzo è aumentato.

 

Avviso di trading: notifica che avverte che un asset aggiunto alla propria watchlist sta esibendo volatilità.

Azioni blue-chip: titoli di una società di lungo corso, redditizia e affermata. Le blue-chip hanno un’ampia capitalizzazione di mercato, sono quotate in una delle principali Borse valori, e vantano un passato di crescita e dividendi affidabili.

Bid: il prezzo più alto corrisposto da un acquirente per rilevare un determinato numero di azioni di un titolo in un dato momento.

Blockchain: libro mastro digitale condiviso, non modificabile, decentralizzato e pubblico che viene utilizzato per archiviare le transazioni eseguite attraverso svariati sistemi informatici, in modo tale che la traccia non possa essere modificata retroattivamente senza la conseguente alterazione di tutti i blocchi successivi e il consenso della rete.

Capitalizzazione di mercato: Il valore totale di tutte le azioni circolanti di una società, calcolato moltiplicando il prezzo corrente delle stesse per la quantità in circolazione.

CFD: contratto tra un trader (tu) e un broker (ad esempio, eToro) per scambiare la differenza di prezzo di un asset intercorsa tra l’apertura e la chiusura di un’operazione. Si tratta di uno strumento finanziario noto che consente agli investitori di trarre teoricamente vantaggio dalle oscillazioni di prezzo senza detenere la titolarità effettiva dell’asset.

Chiavi pubbliche e private: coppia di chiavi crittografiche utilizzate per autenticare le transazioni in una rete di criptovalute.

Chiusura: prezzo dell’ultima operazione al termine di una giornata di contrattazioni.

Cold e hot storage: per cold storage si intende la detenzione offline di criptovalute in un wallet hardware protetto; l’hot storage invece si realizza quando le criptovalute sono depositate su un dispositivo connesso a Internet, come un exchange.

Conto economico: un rendiconto finanziario che riporta in dettaglio i ricavi, le spese e gli utili di un’azienda nell’arco di un dato periodo.

Day trading:  acquisto e vendita di strumenti finanziari nell’arco della stessa giornata di contrattazioni.

Decentralizzato: sistema o network la cui supervisione non è affidata a un’unica entità, ma che si articola in un certo numero di nodi.

Dichiarazione dei redditi: modulo o moduli presentati a un’autorità fiscale e recanti il reddito, le spese e altre informazioni tributarie rilevanti. Le dichiarazioni dei redditi consentono ai contribuenti di calcolare le imposte dovute, di programmare i versamenti fiscali, o di richiedere il rimborso dei tributi pagati in eccesso.

Dividendo: corresponsione effettuata da una società a favore dei propri azionisti, solitamente sotto forma di liquidità o azioni aggiuntive.

ETF: Exchange-Traded Fund, ovvero un tipo di fondo d’investimento che è negoziato in Borsa come un titolo azionario.

Exchange: mercato in cui vengono acquistati e venduti strumenti finanziari quali azioni, obbligazioni e criptovalute.

Esecuzione: procedura di completamento di un’operazione o di un ordine, che può comportare l’acquisto o la vendita di un asset a un prezzo prefissato.

FIAT: termine utilizzato per indicare la valuta emessa da un’autorità centrale.

Forex: abbreviazione di “foreign exchange”, ossia la piazza in cui hanno luogo le contrattazioni delle valute.

Futures: contratto finanziario in cui un acquirente si impegna a rilevare un asset a una data futura e a un prezzo prestabilito.

HODL: termine tipico della cripto-community per indicare la detenzione di criptovalute a lungo termine, in contrapposizione alla vendita finalizzata a realizzare guadagni a breve termine.

Indice: gruppo di titoli o altri strumenti finanziari che sono rappresentativi di un dato mercato o settore.

Interesse: costo da sostenere per accendere un prestito, tipicamente espresso sotto forma di percentuale dell’importo dell’indebitamento.

IPO: Initial Public Offering (offerta pubblica iniziale), ovvero la prima offerta di titoli al pubblico da parte di una società.

Leva finanziaria: l’utilizzo di denaro preso in prestito per incrementare il rendimento potenziale di un investimento.

Long: posizione in cui un investitore detiene un asset nella speranza che il suo valore aumenti.

Massimo: il prezzo più alto toccato da uno strumento finanziario in un dato arco di tempo.

Margine: somma di denaro che un investitore prende in prestito da un broker per effettuare un investimento.

Mercato azionario: Una piazza in cui si acquistano e vendono titoli e altri strumenti finanziari.

Mercato orso: chiamato anche ribassista, questo mercato è caratterizzato da un calo prolungato dei prezzi degli investimenti. È un’espressione usata tipicamente per far riferimento a un indice generale di mercato che cala del 20% o più dal suo massimo più recente.

Mercato toro: chiamato anche rialzista, questo mercato è caratterizzato da un aumento prolungato dei prezzi degli investimenti.

Minimo: il prezzo più basso toccato da uno strumento finanziario in un dato arco di tempo.

Ordine: istruzione impartita da un investitore per acquistare o vendere uno strumento finanziario a un prezzo indicato.

Penny stock: titolo che viene scambiato a un prezzo basso, in genere inferiore a 5 $ per azione.

Portafoglio: insieme di investimenti detenuti da un individuo o da un’istituzione.

Quotazione: prezzo corrente di mercato di uno strumento finanziario.

Rally: fase di aumento sostenuto dei prezzi di uno strumento finanziario o di un mercato.

Rendimento: termine utilizzato per indicare la quota di reddito generata da un investimento, al netto del capitale. Il rendimento è comunemente espresso sotto forma di percentuale, in funzione del valore di mercato o del prezzo di acquisto dell’investimento.

Rendiconto finanziario: Un bilancio d’esercizio che sintetizza i movimenti di liquidità e disponibilità liquide equivalenti (Cash and Cash Equivalents, CCE) in entrata e in uscita da un’azienda.

Report sugli utili: Una relazione pubblicata da una società che riporta in dettaglio i risultati finanziari conseguiti all’interno di un dato orizzonte temporale, ivi inclusi ricavi, spese e utili.

Rendimento annualizzato: misura dell’incremento medio annuo fatto segnare da un investimento in un dato lasso di tempo. Il rendimento annualizzato viene calcolato come media geometrica per illustrare quale sarebbe il rendimento annuo composto.

 

Settore: gruppo di aziende operanti in comparti affini.

Stato patrimoniale: documento che riepiloga gli asset, le passività e il patrimonio netto di una società in un dato momento.

Short: posizione in cui un investitore prende in prestito un asset nella speranza che il suo valore diminuisca, il che gli consentirebbe di riacquistarlo a un prezzo inferiore e di trarre profitto dalla differenza.

Short squeeze: evento tipico dei mercati finanziari in cui un forte aumento del prezzo di un asset induce i trader, che avevano precedentemente venduto allo scoperto, a chiudere le posizioni.

Spread: differenza, o forbice, tra due prezzi, tassi o rendimenti. Un’applicazione comune è il cosiddetto spread bid-ask, ovvero la forbice tra il prezzo bid (degli acquirenti) e quello ask (dei venditori) di un titolo o asset.

Stop-loss: tipologia di ordine di cui gli investitori e i trader si servono per minimizzare le perdite che si potrebbero subire operando sui mercati azionari. È configurato in modo tale da eseguire automaticamente la vendita di un titolo quando il suo prezzo raggiunge un dato livello, noto anche come prezzo di stop.

Take-profit: spesso abbreviato con la sigla T/P, è una tipologia di ordine limit che prevede di indicare il prezzo esatto al quale chiudere una posizione aperta per realizzare un profitto. Se il titolo non raggiunge il prezzo limit, l’ordine take-profit non viene eseguito.

Trailing stop loss: ordine che imposta il prezzo di stop su una percentuale fissa o su un numero di punti inferiore o superiore al prezzo di mercato di un titolo.

Volatilità: frequenza con cui il prezzo di uno strumento aumenta o diminuisce per un dato set di rendimenti.

Volume: quantità di asset, di un determinato titolo, indice o altro investimento, negoziati nel corso di un dato orizzonte temporale.